ABBIAMO ATTRAVERSATO IL PONTE TIBETANO DI CURZUTT NEL CANTON TICINO CON I BAMBINI. EASYTUDINE O FOLLIA? 27

Se me lo avessero detto non ci avrei creduto…. ebbene sì…. abbiamo attraversato il ponte tibetano di Curzutt nel Canton Ticino insieme ai bambini!

O meglio abbiamo seguito i nostri bambini che hanno attraversato il ponte tibetano più famoso del Canton Ticino, con nonchalance, come se passeggiassero per le vie del centro!!!

Io dietro ero morta …. fosse stato per me l’avrei attraversato a carponi 😉 ma vederli così tranquilli mi ha imposto una certa auto disciplina!!!

MA PARTIAMO DALL’INIZIO….

Era aprile (lo scorso aprile), da qualche mese io e la mia amica storica Alessandra cercavamo di organizzare questa gita e finalmente ci siamo riuscite!

Non è stato semplice, cercavamo un periodo non troppo affollato, non troppo caldo e non troppo freddo, visto che

IL PONTE TIBETANO DI CURZUTT E’ DIVENTATA UNA DELLE ATTRAZIONI PRINCIPALI DEL CANTON TICINO.

Si trova sopra Monte Carasso, un paesino alle porte di Bellinzona la Capitale del Canton Ticino in Svizzera (che per inciso dista 7 km da casa mia).

E’ stato realizzato dalla Fondazione Curzútt-S. Barnàrd ed è stato inaugurato il 31 maggio 2015.

E’ lungo 270 metri, è ancorato ad una quota di 696 m e nel punto centrale il ponte s’innalza addirittura 130 m dal suolo.

Il passaggio è realizzato in legno di larice ed è largo poco meno di 1 metro.

Il ponte unisce Curzutt e S. Bernardo alla Via delle Vigne, consente di attraversare la valle scoscesa che divide i comuni di Monte Carasso e Sementina e permette a tutti di fare bellissime escursioni.

Si può raggiungere con la teleferica ma non è facile trovare parcheggio e se la giornata è particolarmente ventosa la teleferica non parte.

ECCO PERCHE’ NOI LO ABBIAMO RAGGIUNTO CON UNA BELLA CAMMINATA LUNGO IL SENTIERO.

Devo ammettere che quando Alessandra mi ha proposto di raggiungerlo a piedi sono stata un po’ perplessa; insomma i miei bambini non sono proprio dei camminatori e temevo facessero una sacco di capricci.

INVECE I BAMBINI MI HANNO DECISAMENTE SORPRESA!

Tobia ha camminato, anzi ha trotterellato su e giù per il sentiero come una capretta senza mai lamentarsi, curioso di scoprire nuove avventure con i suoi nuovi amici Aimon e Tristan.

Olivia ha camminato, lentamente, mano nella mano con il suo papà ha fatto tutto il sentiero senza dire mai “sono stanca”.

Invece Filippo ha un po’ camminato e poi se n’è stato comodo comodo nel marsupio come ai vecchi tempi 😉

Il sentiero che porta a Curzutt è immerso nel bosco, è ben segnalato, fatto bene e percorribile con facilità da parte di tutti anche se parecchio in pendenza.

In un’ora e mezza circa si raggiunge il mitico Ponte tibetano.

In alternativa c’è un servizio Shuttle a pagamento.

DOVE HO TROVATO IL CORAGGIO PER ATTRAVERSARLO??

Devo ammettere che appena ho iniziato a percorrerlo mi sono pentita di essere lì…

io che non salgo neanche sulle giostre più facili… come ho potuto pensare di fare questa follia???

Però avevo Filippo e Olivia davanti a me che camminavano come se niente fosse e mi sono trattenuta dal fare scenate.

ABBIAMO-ATTRAVERSATO-IL-PONTE-TIBETANO-DI-CURZUTT-NEL-CANTON-TICINO-CON-I-BAMBINI.-EASYTUDINE-O-FOLLIA-15

L’ho percorso lentamente, tenendomi ben salda al mancorrente, cercando di non guardare sotto (e di fare foto e video che documentassero la nostra esperienza).

QUESTA E’ UN’ESPERIENZA DAVVERO INCREDIBILE!!

Lascia senza fiato, e nonostante il vento fortissimo siamo arrivati sani e salvi dall’altra parte della montagna.

Il bello è che quando sei arrivato in fondo e tiri un sospiro di sollievo …. beh ti tocca tornare indietro aughhhhhhhh!!!

Al ritorno ho chiuso la fila, ho cercato di non pensarci e di godermi l’esperienza….

Prima di riprendere il sentiero ci siamo fermati a fare un picnic tutti insieme ed ho adorato follemente vedere i bambini giocare con la natura.

Tobia ha imparato ad intagliare il legno e i piccoli si sono arrampicati ovunque.

CHE DIRE …. ESPERIENZA DA RIPETERE ASSOLUTAMENTE!!!

…quella della passeggiata in montagna intendevo 😉

Questo è stato il nostro battesimo delle escursioni montane, il primo di una lunga serie, alcune ve le ho già raccontate ma tante altre meritano uno spazio speciale sul nostro diario di vita….

Ti aspetto presto qui per raccontarti un’altra super avventura con i bambini!!!

Con affetto
Marie

COME RAGGIUNGERE IL PONTE TIBETANO DI MONTE CARASSO:

IN AUTO

Da Torino prendete l’autostrada A4 fino a Milano, proseguite sulla A9 in direzione Como fino al valico doganale svizzero.

Quando siete in territorio elvetico proseguite sull’autostrada A2, prendete l’uscita Bellinzona SUD sulla destra e seguite le indicazioni per Monte Carasso (dista circa 1 km).

NOTA BENE: l’autostrada svizzera è a pagamento, dovrete acquistare un bollino per un costo di 40€ che vale 1 anno solare (da gennaio a fine gennaio)

IN TRENO

Da tutta Italia oppure dal resto della Svizzera potrete raggiungere facilmente la Stazione ferroviaria di Bellinzona, sul posto troverete autobus di linea che portano a Monte Carasso.

FUNIVIA MONTE CARASSO – MORNERA:

RISTORANTI:

  • Ristorante Ostello Curzutt QUI
  • Grotto Morena QUI

VUOI CONOSCERE IL TICINO CON NOI? ECCOTI ALCUNE PROPOSTE:

  • Sul Monte Generoso con il treno a vapore QUI
  • Caccia al tesoro alle Isole di Brissago QUI
  • Visita la chiesa di Mario Botta a Mogno QUI
  • Il Goldeneye, la diga di Contra QUI
  • Le Maldive del Ticino in Val Verzasca QUI