Ci vuole una buona dose di coraggio per confessare la nostra condizione notturna di “senza letto fisso”